fbpx

Microclima Unico

Grazie a un’altitudine che varia da 100 a 500 metri, che ne garantisce l’escursione termica, si sviluppano gli Straordinari Aromi del Prosecco Superiore Contidoro.

 

Il Terreno

Zona unica al mondo (che dal 2019 è patrimonio dell’unesco) dove viene prodotto il Prosecco Superiore Docg. Il terreno è argilloso , quindi molto ricco di minerali. Questo dà a Contidoro un sapore particolare e inconfondibile.

 

Come si faceva una Volta

Il rispetto della natura per ottenere un risultato straordinario è fondamentale. Non usiamo nessun tipo di diserbante. L’erba che cresce vicino alla vite viene tolta a mano come facevano una volta i nostri avi.

 

 

La Pianta

Per il Prosecco Superiore Contidoro si usano solo piante che hanno almeno cinque anni: così la vite può esprimere il suo vero potenziale.

Il Segreto della Potatura

Uno dei tanti segreti dello straordinario Prosecco Contidoro, è la potatura. Rigorosamente fatta a mano da persone esperte per garantirne la massima qualità. Ci vogliono circa 600 ore di lavoro per ettaro all’anno.

Raccolta fatta a mano

Quando arriva il tempo del raccolto, vengono selezionati i grappoli più maturi e viene fatta la prima analisi con la spremitura: ci deve essere il giusto equilibrio tra zuccheri ed acidità. 
Quest’ultimo dona la freschezza al prosecco, caratteristica chiave di Contidoro. 
La Raccolta deve essere rigorosamente fatta a mano, senza l’aiuto di macchinari, per preservare la pianta e il grappolo senza rovinarle.

Pressatura

Le uve vengono pressate in modo soffice per estrarre lo speciale mosto Contidoro.

Decantazione

Successivamente il mosto viene messo a riposare in speciali botti ad un temperatura di circa 14° gradi, il tutto per mantenere le proprietà organolettiche.

La Fermentazione

La fermentazione viene fatta in botti di acciaio (ambiente neutro) per circa un mese a bassa temperatura. Questa lavorazione consente di esprimere al meglio gli aromi del Prosecco Superiore Contidoro.

Il Travaso

Il Prosecco Superiore Contidoro viene travasato con uno speciale metodo, per dare al vino una perfetta lucentezza e limpidezza.

La Seconda Fermentazione

Questo metodo è molto importante perché crea la giusta bollicina al prosecco contidoro tramite l’aggiunta di zucchero di canna selezionato e lieviti autoctoni: il risultato è lo sprigionamento di profumi intensi di terra, di foglie e di buccia di vinaccioli con una freschezza unica.

Lieviti

Grazie alla magia dei nostri lieviti rigorosamente autoctoni, ogni prosecco contidoro avrà la giusta concentrazione alcolica e lo speciale gusto che lo caratterizza. Investiamo nella ricerca costante per migliorare i nostri preziosi lieviti.

Filtrazione

Ora viene filtrato e controllato: le proprietà chimiche ed organolettiche devono superare i controlli attenti di valoreitalia, ente leader per la certificazione del prosecco superiore Docg.

L’Imbottigliamento

Usiamo una speciale bottiglia di colore OAK, per proteggere il Prosecco Superiore Contidoro dai raggi UV. Grazie a questa bottiglia il vino invecchia molto lentamente, esaltando ancora di più lo straordinario e unico sapore del Prosecco.
Prima di essere commercializzato, dovrà restare un mese nella bottiglia.

Il Tappo in sughero naturale

Usiamo solo tappi in sughero naturale per far traspirare, con il giusto equilibrio, il nostro Prosecco Superiore Contidoro.

La Fascetta

Ogni bottiglia è contraddistinta dalle fascette di Stato. La fascetta riporta un numero che la rende unica e tracciabile, insieme a nome e logo della denominazione. Questo testimonia la certezza di sorseggiare il vero prosecco superiore docg.

Conservazione

La conservazione perfetta del prosecco è in cantina alla temperatura di circa 11-12 gradi con un’umidità tra il 60 – 70%

Degustazione

Prima di servire Contidoro: mettere in frigo qualche ora prima oppure immergere la bottiglia in un secchiello riempito di acqua fredda e cubetti di ghiaccio. A questo punto raggiunta la temperatura ideale compresa tra i 6 e gli 8 gradi, il logo e il termometro situati sull’etichetta saranno di colore ROSSO. È preferibile servire Contidoro nel calice a tulipano ampio, in modo da permettere al profumo di emergere per apprezzare al meglio gli aromi del prosecco. Inoltre la mano và appoggiata allo stelo del calice in modo da non alterare la temperatura del prosecco.

LA NOSTRA SPECIALE ETICHETTA

Il Prosecco Superiore Docg si serve a 8 gradi.

Contidoro usa una speciale etichetta per INDICARE la temperatura.

Quando il Prosecco viene messo in frigorifero, l’etichetta CAMBIA COLORE e consente di sapere quando il vino RAGGIUNGE la giusta temperatura.
Questo oltre l’utilità dona alla bottiglia un’eleganza unica del suo genere

ETICHETTA BIANCA
ETICHETTA ROSSA